Meglio un impianto con la tecnologia migliore al mondo ( ma più costoso ) o un impianto meno performante ( ma più economico ) ?

Meglio un impianto con la tecnologia migliore al mondo ( ma più costoso ) o un impianto meno performante ( ma più economico ) ?

Meglio un impianto con la tecnologia migliore al mondo ( ma più costoso ) o un impianto meno performante ( ma più economico ) ?

Quanti se lo sono chiesto…e quanti se lo stanno chiedendo ancora oggi …

e tu…. te lo sei mai chiesto ?

In verità …. la risposta a questa domanda semplicemente …. non esiste. Perché è sbagliata di principio.

Fattene una ragione:

non è il fattore economico che sposta l’ago della bilancia, ne tantomeno il livello di tecnologia utilizzata.

Già vedo i cecchini pronti a sparare con questa mia affermazione, ma aspetta che ti spiego un attimo come la penso, così avrai modo di comprendere il semplice ragionamento.

E’ un sottinteso non troppo scontato, che avere un buon prodotto è la condizione minima per lavorare.

Quindi non sto nemmeno a sindacare che tu abbia valutato un prodotto di ottime qualità, caratteristiche e garanzie.

Tanto meglio se il Brand che vuoi acquistare è il TOP al mondo. Ben per te.

Però, devo darti 3 brutte notizie.

1.      Ci sono decine e decine ( anche centinaia ) di aziende che possono proporre lo stesso identico prodotto

2.      Non è sufficiente per essere sicuro di fare un impianto corretto.

3.      probabilmente troverai venditori che faranno leva sul “nome famoso” e liquideranno le tue domande con un bel ” fidati. E’ il migliore ”   

senti..
voglio essere più chiaro possibile: se senti le parole “TOP”, “leader”, “migliore” ….comincia a preoccuparti e soprattutto, comincia a fare domande e pretendere risposte dalla persona che hai davanti.

Come fai ad essere sicuro ( oltre ogni ragionevole dubbio ) che la proposta che ricevi è la più sicura ?

attenzione…leggi bene. Non ho detto volutamente “migliore”.

Perché “migliore” non significa nulla. Migliore di cosa ?

Come fai a giudicare una proposta ? Ti basta vedere un prezzo più basso ? o magari più alto, pensando che se costa tanto sarà sicuramente più affidabile ?

Guardi il Brand ? Sei uno di quelli che dice : ” se non è il numero 1 al mondo non lo compro ” ?

Diciamo che se ti orienti con i migliori, probabilmente non sbagli da un punto di vista tecnologico, ma … pur avendo il meglio del meglio, sai quale è la cruda realtà ?

Che se non è coerentemente “sfruttato”, il tuo impianto farà un bellissimo e colossale FLOP e ci rimetterai una valanga di soldi.

si. certo. anche se hai il TOP.

Bada bene. Anche qui..non ho usato il termine “dimensionato” perché tanti dicono di dimensionare, ma in pochi lo sanno fare davvero tenendo conto di TUTTE le tecnologie disponibili con Fotovoltaico, Batterie e Pompe di Calore.

A parole, TUTTI fanno i fenomeni, quando però chiedi spiegazioni sul perché di una determinata proposta, vengono fuori le motivazioni più strampalate e in un attimo vedi sgonfiarsi tutto il sogno, e capisci che davanti hai un normalissimo venditore che tentava solamente di rifilarti un “qualsiasi” impianto senza sapere di fatto quali risultati ti avrebbe fatto ottenere.

E’ come pensare di salire su un aereo e trovarsi a doverlo pilotare da solo. Qualche sudore freddo io lo avrei al posto tuo.

Fortunatamente non sono tutti cosi, ma …è anche una tua responsabilità chiedere informazioni e pretendere risposte serie.

Tornando alla domanda iniziale…perché parlare solo di tecnologia non è più sufficiente ?

Perché semplicemente il segreto non sta in questo termine, ma nella capacità di sfruttarla.

Spero mi perdonerai se stavolta agisco con semplificazione, ( te lo mostrerò con i numeri in uno dei prossimi articoli ) ma vorrei che questo argomento fosse capito proprio da tutti come concetto.

Recentemente, sono stato interpellato da un utente che aveva bisogno di “capire” con la nostra analisi professionale, come muoversi e a quale proposta fare affidamento, visto che ne aveva ricevute 30 ( trenta ).

Si hai capito giusto: TRENTA.

Ti stupisce ? a me NO.

Perché, vedi… non sono MAI ABBASTANZA le conferme che pretendiamo di avere quando ti stai per impegnare in progetti da 50.000 Euro e più.

E’ un tuo sacrosanto diritto, quello di pretendere risposte chiare ed esaustive di fronte a domande precise. Minimo 3 giusto per dare un numero.

il problema grosso è quando ricevi 30 proposte, e ti accorgi che tutte e 30 hanno numeri anche completamente diversi l’una dall’altra.

Non è uno scherzo.

Ti sembrerà impossibile, ma è successo davvero a Leonardo.  Gennaio 2022… Non nel 1848.

Te la racconto in breve.

Leonardo ha deciso di fare una serie di lavori approfittando del superbonus 110%, peccato che ogni volta vedeva un venditore, riceveva continuamente risposte diverse.

E’ arrivato a valutare 30 proposte una diversa dall’altra e non trovando una spiegazione logica a questo delirio, ha vagato nel web, incappando ( non per sbaglio ) in una nostra sponsorizzata che mostrava il nostro software professionale FVSyncro © in grado di trovare la migliore combinazione possibile tra Fotovoltaico, batteria e Pompa di Calore in meno di 60 secondi.

Nonostante sia un servizio dedicato ai professionisti, Leonardo aveva assolutamente bisogno di risposte…si è iscritto sul nostro portale e ha chiesto un aiuto per capire cosa fare.

Glielo abbiamo dato molto volentieri e in modo assolutamente indipendente, con il nostro simulatore professionale, cercando nei numeri le risposte a ciò che stava chiedendo.

Sono bastati pochi minuti per fare luce in modo cristallino su TUTTO il fronte.

Abbiamo verificato insieme i numeri, alla luce del sole, in trasparenza, senza segreti e in modo scientifico.

Ma poi…quali segreti ?

Oggi abbiamo talmente tanti numeri, che la difficoltà è solo quella nel metterli insieme ed elaborarli. Non certo perché sono nascosti.

Il fatto è proprio questo: è fastidioso pensare di avere i numeri e fare finta di non vederli. Apposta si intende.

Eh..si perché ( e qui tocco un altro tasto che fa male ), è molto meglio per qualcuno, nascondere i numeri, piuttosto che farteli vedere.

Bisogna solo firmare il contratto ! Diceva qualcuno… vero ?

Allora, ascolta bene quello che ti sto per dire.

Sarà probabilmente il messaggio più importante che leggerai oggi.

Leonardo probabilmente avrebbe messo la firma per sfinimento e anche per fretta, su un contratto che gli avrebbe fatto perdere DECINE DI MIGLIAIA DI EURO.

Non solo avrebbe acquistato una batteria IN PIU’ insieme ad un fotovoltaico maggiorato per nulla ( secondo i fenomeni che sostengono ” più grande è sempre meglio “), installando un impianto completamente sbilanciato con un aggravio di spese ENORME e la totale distruzione del flusso di cassa, ma avrebbe ottenuto lo STESSO IDENTICO RISULTATO con un impianto molto più piccolo.

Nella fattispecie, la stragrande maggioranza di venditori aveva ipotizzato “almeno” 11 kW di fotovoltaico con 2 batterie Tesla Powerwall2.

11 kW…sai perché ? perché ci stavano solo quelli sulla falda. Se Leonardo avesse avuto una superficie più grande, gli avrebbero proposto il 20 kW molto probabilmente !

Ma quale follia è questa ? Quella dettata da un motivo puramente geometrico o estetico ?

Cosa c’è di scientifico in questa scelta ?

Per non parlare della Pompa di Calore. Si salvi chi può. Alla sagra del paese, ho visto meno numeri: 10-12-15 kW termici. Così..buttati un tanto al chilo.

Bene.

Con il simulatore, abbiamo stabilito che un reale equilibrio, si trovava con un Fotovoltaico da 8 kW e una sola batteria.

Un impianto COMPLETAMENTE DIVERSO da tutti quelli proposti, con un risparmio quindi di ENORMI RISORSE SIA FINANZIARIE CHE TECNICHE.

E lo abbiamo mostrato a Leonardo, in diretta guardando insieme il nostro simulatore professionale.

Non esiste metodo migliore per comprendere e risolvere i dubbi. Bisogna farlo insieme. Scoprire le carte. Perché se non si crea il legame di fiducia, è inutile anche parlare del resto.

Se ti stai chiedendo cosa sarebbe successo se Leonardo avesse proseguito nel suo cammino …

Semplicemente avrebbe buttato una valanga di soldi inutilmente per ottenere qualcosa che avrebbe potuto avere con molti meno soldi.

La furbata è che Leonardo non si sarebbe accorto assolutamente di nulla. Anzi.

Avrebbe visto la bolletta scendere molto, si è vero, ma sarebbe stata solo FUFFA, perché i numeri sarebbero scesi nello stesso identico modo investendo molte meno risorse.

Chi contesterebbe mai una calo della bolletta dell’80% ?

Te lo dico io: nessuno.

E’ su questo principio che la maggior parte dei venditori la passa sempre liscia. Sanno benissimo di non poter essere attaccati nel breve termine.

Non esiste una forma di tutela ufficiale, al momento, per il cliente finale.  

Stiamo parlando di risparmiare moduli fotovoltaici, evitare di montare una batteria per nulla, ecc ecc.

Ci riempiamo la bocca ogni giorno di termini di cui non sappiamo nemmeno il significato e ci facciamo belli facendo sapere al mondo che abbiamo installato un impianto che eviterà l’immissione di tante Tonnellate di CO2 in atmosfera, salvo poi, sprecare energia inutilmente per produrre e installare moduli fotovoltaici e batterie con litio e altri materiali.

Ottimizzare un impianto, significa farlo tenendo conto di tutto.

Questa è la grandissima differenza tra un vero specialista e un generalista.    

Puoi pure citare tutti i Brand che vuoi, mettendo in fila tutti i più grandi produttori al mondo, ma il risultato finale sarebbe stato un colossale FLOP tecnico e progettuale.

Un vergognoso, indegno e indecoroso sperpero di risorse per fare qualcosa che Leonardo avrebbe potuto ottenere con quasi metà dell’impegno ( sia economico che tecnico ).   

Questi sono i problemi che devi risolvere.

Invece oggi, c’è la sagra della furbizia.

Tutti in rincorsa per il SUPERBONUS che tutto ha fatto, tranne il fatto di qualificare gli operatori.

Un clamoroso salto indietro nel tempo, quando a montare gli impianti si erano messi perfino i piastrellisti ( con rispetto parlando giusto per nominare un settore completamente diverso ).

Non penso sia un segreto, se ti dico che almeno l’80 % ( e sono anche buono ) di chi propone oggi un impianto a d energia rinnovabile, non distingue la differenza tra il (Chilowatt ) e il (chilowattora ).

Ne tantomeno ti sa scrivere correttamente l’unità di misura.

Senza parlare di Pompe di Calore, dove se non comprendi il concetto di “Carico Termico” e – almeno – quello di “Fabbisogno”    …non dovresti nemmeno permetterti di aprire bocca..

e invece questi sono i fenomeni che ti fanno mettere la firma su contratti a debito da 30-50.000 Euro per i prossimi 20-30 anni. 

Capisci cosa voglio dirti ?

Sei sicuro di affidarti alle persone giuste ?

Se hai maturato l’idea di installare un impianto ad energia rinnovabile, hai tutta la mia stima.

Però, adesso che hai letto questo articolo, non puoi più dire di non sapere cosa fare.

Cerca di capire e cogliere lo spirito con il quale ti sto scrivendo.

Non ci sono in giro solo fuffaroli e venditori tanto al chilo, ma anche bravi, bravissimi consulenti e installatori con una valanga travolgente di conoscenza ed esperienza.

Impegnati, tu per primo, per selezionare i veri professionisti. E’ un diritto/dovere pretendere informazioni chiare e coerenti ed estirpare il marcio.

Al prossimo che entra in casa tua, fai depositare il catalogo all’ingresso, e invece di parlare di prodotto, comincia a fargli alcune domande precise : 

PERCHE’ MI STAI PROPONENDO QUESTO IMPIANTO ?

SU QUALI BASI TECNICO – SCIENTIFICHE SEI ARRIVATO A FARMI QUESTA PROPOSTA?

” COSA SUCCEDE SE …. faccio impianto più grande, più piccolo, metto una batteria più grande, più piccola, ecc “

Se ti arriva una risposta del tipo ” vai tranquillo. questa è la tecnologia TOP “, fammi un piacere…accompagna alla porta questa persona e invitala a non farsi più vedere.

Quindi … per concludere ..ti ripropongo la domanda iniziale :

Meglio un impianto con la tecnologia migliore al mondo ( ma più costoso ) o un impianto meno performante ( ma più economico ) ?

Spero tu abbia capito che il segreto per fare ed avere l’impianto migliore è SEMPRE quello di cercare la migliore ottimizzazione, che puoi ottenere ( certamente SI ) anche con tecnologie che non inseguono esattamente la prima posizione delle classifiche mondiali.

Quando hai ricevuto risposta alle domande sopra elencate…allora SI, se vuoi, puoi parlare anche di prodotto e investire nella più costosa e performante tecnologia esistente sulla terra.

 



@2021 copyright Fotovoltaicoperfetto - tutti i diritti riservati - P.IVA 03883420246 | Condizioni d'uso e di vendita

Privacy Policy Cookie Policy